Tag

,

Questo slideshow richiede JavaScript.

OOOOOOHHHHHH …………..DEIiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiI ……………. la Cittaaaaaaaaaà di Troiaaaaaaaaaa………….. è distruttaaaaaaaaaaaaaa!

Ma, io sono il Capitano Nanosecundis il più grande, ma che dico….! Il più grandissimo, ma che…….insomma, e mo basta cu sta storia!!!!!!! Io sono l’immenso….il Capitano dei GUERRIERI dell’ARCOBALENO ……..e si ho combattuto 10000 battaglie……….e grazie ai miei dodici e temerari compagni e compagne abbiamo sconfitto eserciti di 100.000 uomini, ma che dico…..erano……1.ooo.ooo …. Ma che erano ………….tre milioni ….grossi e puzzolenti,…….e avevano piedi giganti…….mani enormi ….braccia estensibili……..e culi fulmimanti…………e le gambe erano grosse come radici di albero…..e gli occhi?… si gli occhi erano sbarrati da far paura……. e poi…..e poi si toglievano le mutande….ma noi non abbiamo mai avuto paura…….ce li siamo mangiati a mozzichi …e li abbiamo sputati solo con l’osso………..non avevano il collo……..ma solo la testa e ci guardavano minacciosi sempre di traverso ……….e il naso era luuungooooo…….ed erano bruttiiiiiiiiiii, erano cattiviiiiiiiiiiiiiiii, puzzavanooooooooooooooooooo!!!……… mangiavano l’erba e gli crescevano i cespugli sulla testa al posto dei capelli………altri solo carnivori……e avevano pure mani giganti come i ganci di una grù che arraffavano tutto ……rami di albero…..e peli dappertutto….. e i piedi poi erano……come carri armati che sputavano puzze di formaggio pecorino……..e quando facevano le scorregge cacciavano il fuoco dal buco del culo….che se ti avvicinavi da dietro ti davano fuoco!!!…e, avevano denti aguzzi e pure i peli erano aguzzi e le unghie delle mani erano come artigli ….e dei piedi, pure!..…Consumavano di tutto,……..e poi facevano cataste di spazzatura immonda. Cumuli di rifiuti giganteschi che ci volevano i treni e le navi per portali via dalle città, infangate e puzzolenti, come le loro cacche enormi chiuse in sacchetti di plastica che avevano creato isole in mezzo al mare.

Si era il tempo della scienza dei folli! E, ricordo sempre più spesso il tempo in cui la terra si è ammalata a causa dell’avidità senza freni di questa inciviltà……liquidi e metallimortiferi, aria irrespirabile per fumi e ceneri e persino la pioggia, anziché purificare l’aria e la terra, riversava giù gocce avvelenate di piombo……e, gli uccelli cadevano giù dal cielo, e i pesci venivano a galla con una palla di piombo legata alle pinne………..e col  ventre per aria………… e foreste intere hanno iniziato a morire.

E, pure il  tempo fuggì …passo così di fretta che il tempo passato voleva ancora venire……..ma tutto è già scritto oramai ….anche in vecchie leggende…. che si sono trasformate in profezie, ed oggi sempre più realtà!

Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, ce le hanno tramandate i nostri saggi avi come nonna: Adelina, Jolanda, Carmela, Filomena, e pure i nonni: Alfredo, Vincenzo, Mario, Gennaro, ……si tutti quelli che non hanno studiato molto ma che ricordano;.. si che ancora ricordano la profezia de “Il Tempo dei Guerrieri dell’Arcobaleno”!

Si noi siamo “Guerrieri dell’Arcobaleno” siamo esseri che vengono dal mare, su grandi navi mosse da immense ali bianche, simili a giganteschi uccelli ed anch’essi simili a uccelli, le nostre ali le nascondono le nuvole perchè sono immense e gigantesche. Ci potrete riconoscere dai piedi,… si i nostri piedi hanno due forme diverse: uno di colomba, l’al­tro di aquila. Il piede di colomba rappresenta l’amore e la gentilezza, mentre quello di aquila rappresenta l’avidità, l’arroganza e tutta la nostra perizia guerriera.

Ci potrete incontrare ovunque d’ora in poi ….sulla spiaggia;….si anche quest’estate,…. o anche in una campagna;….o in un paesino della nostra regione al colmo della nostra miseria;…. ma anche nella vostra città e nei vostri supermercati…. non più mercati, luoghi di incontro ma non luoghi drogati da perdite infinite di piccole risorse umane ed economiche.

Ritorniamo, perché aspetteremo dall’oriente che ci arrivi una nuova luce, che ci farà ritrovare la forza, l’orgoglio e la salvezza; leggenda antica?

E no, pura realtà che ci tramandano da anni i nostri anziani, si proprio quelli che non hanno studiato troppo.

La leggenda racconta che essi (noi, guerrieri dell’arcobaleno) riceveranno il sostegno anche di altri fratelli e sorelle di razze diverse: le reincarnazioni di altri saggi guerrieri uccisi o ridotti schiavi dai primi ricchi colonizzatori.

Sì diceva che le anime di costoro sarebbero tornate in corpi di tutti i colori, rossi, bianchi, gialli e neri. Insieme e uniti, come i colori dell’arcobaleno, costoro avrebbero insegnato a tutte le genti del mondo come amare e rispettare la Madre Terra, della cui sostanza sono fatti gli umani.

Sotto il simbolo dell’arcobaleno, tutte le razze e tutte le religioni del mondo si uniranno per diffondere la grande saggezza della vita nell’armonia tra gli esseri umani e di questi con tutto il creato. Nelle universita del marciapiedi si studierà la scienza dello spirito, oltre alle arti della creazione e la fisica unigravitazionale, la legge che governa l’universo.   

Pensate che noi raccontiamo storie fantastiche?

No signori e signore care noi siamo “I Guerrieri del tempo dell’Arcobaleno”.

Noi conteniamo gli animi e gli spiriti degli antenati, che porteranno alla luce la nuova conoscenza nella mente umana: l’amore nel cuore. E, non faremo male a nessun essere vivente, ma combatteremo e stermineremo tutti gli eserciti che si opporranno al nuovo, con i nostri colori e la luce dell’arcobaleno.

Si perché noi siamo pronti al sacrificio e sappiamo già che solo dopo una grande battaglia, e grazie alla nostra sola forza dell’impressione paurosa e temebile che incutiamo, possiamo far sventolare presto la bandiera dell’arcobaleno su tutti i pennoni, le penne e le panne.

SI, noi siamo i “Guerrieri dell’Arcobaleno” e troncheremo alle radici l’opera di distruzione e dissacrazione della Madre Terra affinché la pace e l’abbondanza regni per una lunga, felice e pacifica età dell’acquario, per i prossimi millenni!

Il tempo dei guerrieri dell’arcobaleno è arrivato. Siamo già qui con voi. Ce ne sono altri che presto ci raggiungeranno, ne abbiamo già visti alcuni che abitano non lontano da qui! Ma non possiamo ne rivelare il luogo, né le loro identità, né è tanto utile pronunciare più parole. Voi umani, appartenete a quel “elenco di uomini e donne” che fanno parte della vita, e in alcuni casi trovate più facile attingere a quello strato di negatività, che esse rappresentano, che non perforarlo e superarlo, accettando e superando il vostro passato, vivendo con diversa coscienza il presente. Ognuno di noi ha diritto al segreto del proprio sogno di vita. Un sogno che forse non prevede per noi nessun posto e ruolo. Eppure, proprio adesso, è necessario ed urgente praticare i nostri sogni.

La terra sta battendo più forte e ci aiuta ad espandere la nostra coscienza. La sua azione è straordinaria sull’uomo in questo preciso momento e quella energia che muove e commuove e più cresce la coscienza individuale e più cresce quella collettiva. Il salto d’intelligenza che produrrà la terra sarà un’umanità con meno nemici e più uomini interi: clown? E perchè no! Di sicuro guerrieri dell’arcobaleno!

Un segreto però ve lo possiamo svelare, basta ripetere questa frase: “io scelgo, io voglio essere amore, gioia, gratitudine, il meglio per me, è …………..”. la dovete ripetere per 21 giorni a partire da adesso. Almeno 100 volte al giorno. Dovete aggiungere i vostri sogni i vostri desideri. Vanno evitati concetti assoluti. E’ vietato coinvolgere persone. Si possono aggiungere tutte le cose che vogliamo vivere, il meglio per “me” (ognuno di noi). Emozioni, sentimenti, bisogni, anche il posto di lavoro (considerato il momento, sic!), si  un nuovo senso d’amore e di speranza. Potete così vivere un sogno non più separato dal giorno che non ha più bisogno di protezione e così vi renderete conto che vi sarà possibile anche a voi come a noi danzare tra gocce di pioggia colorata con gli angeli.

E PER PREPARARSI AL “PEGGIO”…….. (Seguite le istruzioni, che troverete qui):

https://comunitarncd.wordpress.com/2012/11/18/meditazione-collettiva-sulla-gratitudine/

…..questo è il tempo dei Guerrieri dell’Arcobaleno!